Equipaggi messi a dura prova
8288
post-template-default,single,single-post,postid-8288,single-format-standard,bridge-core-3.0.5,qode-page-transition-enabled,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-29.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.2,vc_responsive

Equipaggi messi a dura prova

Equipaggi messi a dura prova

La regata piu’ dura intorno al mondo che vede gli equipaggi impegnati nella VOR (Volvo Ocean Race) pone alcuni interrogativi: …ma arriveranno al traguardo del Gran Finale a Genova? Questo perchè stiamo assistendo a gravi danni che mettono a rischio anche gli equipaggi. I due disalberamenti di Holcim e Guiot bloccano in mezzo all’oceano le loro barche. Tuttavia la risposta vera è: Nessuno dei due skipper mollerà. Al momento faranno in modo di recuperare le barche e dopo le necessarie riparazioni torneranno a lottare in questa sfida di uomini e mezzi.

Molti si domandano …ma sono sufficientemente robuste queste imbarcazioni oppure i limiti progettuali hanno superato la soglia di sicurezza?

Abbiamo rotto l’albero alle due di notte UTC. Credo che non si trattasse di una bassa molto forte, ma abbiamo registrato tra i 50 e i 52 nodi di vento, con una media di 40-45 nodi. Pensavamo di stare gestendo bene la situazione. Avevamo solo la randa a riva con i terzaroli e navigavamo a velocità ridotta, ma il mare era un po’ troppo grosso. C’è stato un urto particolarmente forte e l’albero ha ceduto e si è spezzato”.

Bene! queste le dichiarazioni degli skipper (estratte dalle ultime news_Press

L’arrivo previsto per 11th Hour Racing Team a Newport è previsto per il 10 maggio tra le 1800 e le 2200 UTC (1400 e 1800 ora locale), seguito da Team Malizia due ore dopo, mentre il terzo classificato Biotherm (FRA) di Paul Meilhat dovrebbe arrivare circa cinque ore dopo.

Nel frattempo, in testa alla flotta, 11th Hour Racing Team (USA) e Team Malizia (GER) sono stati i primi a uscire da quelle che Amory Ross, il reporter di bordo veterano di 11th Hour Racing Team, ha definito condizioni “terrificanti”.

NON E’ MAI DETTA L’ULTIM PAROLA, nonostante i danni subitiFINITA  

Pierstefano Vernaschi
info@navigareinamicizia.com

Pillole autobiografiche: Biologo, fotografo, scrittore, velista, motociclista, paracadutista, amante della vita e della bellezza, della natura e della donna, della pace, del rispetto, dell'onore, della coerenza, del lavoro, del mondo, della creatività, della gentilezza, dell'onestà... e naturalmente della VELA

No Comments

Post A Comment