Navigare in Amicizia | Giornata intensa per l’ASD NAVIGARE IN AMICIZIA
7185
post-template-default,single,single-post,postid-7185,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Giornata intensa per l’ASD NAVIGARE IN AMICIZIA

Giornata intensa per l’ASD NAVIGARE IN AMICIZIA

Il 13 aprile 2019 siamo stati accolti a Palazzo San Giorgio, in quel di Genova, sede dell’Autorità Portuale del Mar Ligure Occidentale, dal dott. Aldo Caterino, funzionario dell’Ufficio Relazioni Esterne dell’Istituto Idrografico della Marina e curatore della mostra LA MARINA ITALIANA AL POLO NORD. Dal Duca degli Abruzzi alle spedizioni High North.

Lo splendido monumento del XIII-XVI secolo, ricco di storia e di suggestioni, che vede un susseguirsi di stili di epoche differenti, si trova in Piazza Caricamento, all’imbocco del Porto Antico, ed è sempre gremito di turisti di tutto il mondo. Per accedere alla mostra occorre salire un maestoso scalone che immette nella Sala delle Compere, il luogo dove si riunivano i 400 membri del Consiglio del Banco di San Giorgio, che amministrava il debito pubblico dell’antica Repubblica di Genova. La nostra visita ci permette di tuffarci nell’atmosfera di fine Ottocento, quando il Duca degli Abruzzi partì, esattamente 120 anni fa, per la sua spedizione polare con gli strumenti messi a disposizione dall’Istituto Idrografico, per arrivare agli anni Venti, alle imprese del comandante Nobile a bordo dei dirigibili Norge e Italia e alle ricerche idro-oceanografiche della nave appoggio Città di Milano (1928), per arrivare, infine, ai nostri giorni, alle spedizioni del programma High North (2017, 2018 e 2019), che hanno riportato la Marina Militare Italiana in Artico dopo 89 anni.

Sono emozioni difficili da tradurre in parole, perché la testimonianza offerta dalle poche fotografie scattate è ben più efficace. Troviamo pezzi unici e originali, come la slitta del comandante Cagni e la radio del comandante Nobile, documenti muti eppure eloquenti di quel passato riportato sui libri e presente nelle storie degli uomini audaci che compirono tali imprese. Il pensiero di calpestare lo stesso pavimento dove Cristoforo Colombo trascorse alcuni momenti della sua vita lascia un indelebile segno nella nostra mente, accompagnandoci in una meravigliosa avventura.

——————————————————————————–

A seguito della mattinata di Cultura Marinara , insieme a qualche socio di ASD Navigare in Amicizia, la giornata è continuata con la consueta Attività Istituzionale in mare. Immersi nella miriade di piccole imbarcazioni volanti come la serie Olimpic, ma a distanza di sicurezza per lasciare il campo di gara sgombro abbiamo fato allenamento a bordo di Estrella (9,80) nella splendida cornice dei Campionati del Mondo Classe 2,4 mR -vela paraolimpica e World Cup Series che si disputano proprio in questo periodo nelle acque del golfo di Genova.

A seguito della mattinata di Cultura Marinara , insieme a qualche socio di ASD Navigare in Amicizia, la giornata è continuata con la consueta Attività Istituzionale in mare. Immersi nella miriade di piccole imbarcazioni volanti come la serie olimpic, ma a distanza di sicurezza per lasciare il campo di gara sgombro abbiamo fatto allenamento a bordo di Estrella (9,80) nella splendida cornice dei Campionati del Mondo Classe 2,4 mR -vela paraolimpica e World Cup Series che si disputano proprio in questo periodo nelle acque del golfo di Genova.

Pierstefano Vernaschi
info@navigareinamicizia.com

Pillole autobiografiche: Biologo, fotografo, scrittore, velista, motociclista, paracadutista, amante della vita e della bellezza, della natura e della donna, della pace, del rispetto, dell'onore, della coerenza, del lavoro, del mondo, della creatività, della gentilezza, dell'onestà... e naturalmente della VELA

No Comments

Post A Comment