Navigare in Amicizia | tecnologia nella nautica
6505
post-template-default,single,single-post,postid-6505,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

tecnologia nella nautica

tecnologia nella nautica

Sempre piu’ spesso siamo vincolati alla tecnologia di bordo che aiuta chi naviga in termini di sicurezza. Ho voluto mettere a confronto 2 hardware di GPS impiegando lo stesso software . Il primo è un vecchio Chartplotter Geonav 7C che ancora per un pò utilizzo in attesa di fare il nuovo acquisto e l’altro è un altrettanto vecchio Ipad . Il Sw invece è Navionics , conosciutissimo protocollo di navigazione che utilizza le carte nautiche elettroniche. Non ho scoperto l’acqua calda, ma semplicemente faccio qualche commento a riguardo. che presento nel breve filmato girato quest’estate a bordo di Melina , la mia bacavela.

 

La visione è praticamente identica, mentre i commenti che si possono fare sono:

Ipad consente uno zoom millimetrico e il gps tradizionale fa salti di pagina ( ma questo perchè è vecchio).

Ipad teme gli schizzi d’acqua salata, ha un’autonomia legata alla bontà della sua batteria, mentre il gps tradizionale è sempre collegato.

L’Ipad può connettersi ad internet, mentre il gps tradizionale NO

L’Ipad usa un’applicazione che costa circa 60 euro , mentre la scheda che contiene le carte nautiche elettroniche da inserire nel gps tradizionale costa circa 200 euro.

la precisione dell’Ipad a volte mi è sembrata piu’grossolana , mentre nel caso del gps tradizionale è molto piu’ accurata.

Che dire …non saprei fino in fondo, certo che quando acquisterò questo novo GPS della B&G  modello Vulcan o Zeus3, mi sentirò molto piu’ sicuro durante le mie navigazioni.

Pierstefano Vernaschi
info@navigareinamicizia.com

Pillole autobiografiche: Biologo, fotografo, scrittore, velista, motociclista, paracadutista, amante della vita e della bellezza, della natura e della donna, della pace, del rispetto, dell'onore, della coerenza, del lavoro, del mondo, della creatività, della gentilezza, dell'onestà... e naturalmente della VELA

No Comments

Post A Comment