Navigare in Amicizia | io…Melina mi vado a fare bella in cantiere
6058
post-template-default,single,single-post,postid-6058,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

io…Melina mi vado a fare bella in cantiere

io…Melina mi vado a fare bella in cantiere

Manutenzione in cantiere 2016.

Quest’anno Melina ha conosciuto la Navalmeccanica di Savona dove mi sono recato per tutte le operazioni di cantieraggio, necessarie prima di affrontare la stagione velica estiva. Dal filmato si possono osservare le varie fasi in sequenza. Prima di tutto l’alaggio e la pulizia della chiglia con idropulitrice ad alta pressione.

Poi mi sono dedicato allo smontaggio delle ganasce del timone e all’abbassamento della pala per consentire di sfilare l’asse dell’elica. Questo si è reso necessario perché nel modello 411 Oceanis Beneteau del 2000 la boccola dell’asse dell’elica non ha punti di appiglio per poterla togliere. Per giunta era completamente consumata così come anche la struttura di vetroresina che la contiene. Come si vede nella foto questa camicia è stata ricostruita con resina epossidica strutturante a microsfere. Inserita la boccola nuova ho sottoposto l’elica ad un trattamento di primer metallico seguito da antivegetativa specifica ( 4 mani). Insieme al meccanico si è provveduto ad allineare il motore con l’asse dell’elica.

Per quanto riguarda la chiglia, dopo averla raschiata, ho applicata un primer aggrappante (macchie bianche a macchia di leopardo) e sopra questo 2 mani di antivegetativa. Ho utilizzato “Attiva Giraglia” a matrice autolevigante di buona qualità. Ho dovuto intervenire anche sull’interruttore del salpaancore; infatti l’interrutore “Up & Down” non funzionava piu’ , ma per evitare di smontarlo dalla barca e asportare il carter di copertura ho pensato di contenere i costi di mano d’opera e i tempi di intervento applicando un interru tore (sempre ispezionabile)esterno ( vedi foto).

Questo fai da te mi ha fatto risparmiare almeno 800 euro, non male!

Pierstefano Vernaschi
info@navigareinamicizia.com

Pillole autobiografiche: Biologo, fotografo, scrittore, velista, motociclista, paracadutista, amante della vita e della bellezza, della natura e della donna, della pace, del rispetto, dell'onore, della coerenza, del lavoro, del mondo, della creatività, della gentilezza, dell'onestà... e naturalmente della VELA

No Comments

Post A Comment