Navigare in Amicizia | …e l’ancora abbandonata sul fondo???
826
post-template-default,single,single-post,postid-826,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

…e l’ancora abbandonata sul fondo???

…e l’ancora abbandonata sul fondo???

Quando ormai il mare si era fatto brutto anche la Guardia Costiera non voleva più rimanere a dondolare sulle onde grosse. Fatto sta che il comandante mi urlò di abbandonare velocemente l’ancora per procedere al traino. Detto fatto misi un paio di parabordi sul terminale e lasciai scorrere tutta la catena, pensando che sarei tornato il giorno dopo a riprendermela.
Il fatto è che pescatori, approfittatori o altri personaggi poco raccomandabili lo avevano ascoltato via radio e conoscevano esattamente il punto e le rispettive coordinate. Per farla breve…. dell’ancora con tutta la catena e suoi parabordi non ce ne fu più nemmeno l’ombra, il giorno dopo.
Chi c’è dietro tutta questa organizzazione che specula sulla pelle del malcapitato che chiede aiuto ed assistenza o soccorso in mare?. La mia mente sarebbe portata a scivolare sull’onda della solidarietà in mare, tuttavia mmmmmm…. quella è un’onda anomala e di conseguenza molto rara……FINE

Pierstefano Vernaschi
info@navigareinamicizia.com

Pillole autobiografiche: Biologo, fotografo, scrittore, velista, motociclista, paracadutista, amante della vita e della bellezza, della natura e della donna, della pace, del rispetto, dell'onore, della coerenza, del lavoro, del mondo, della creatività, della gentilezza, dell'onestà... e naturalmente della VELA

No Comments

Post A Comment